Camping Giessen im Binntal, Wallis
Camping Giessen im Binntal, Wallis
Camping Giessen im Binntal, Wallis
Camping Giessen im Binntal, Wallis
Camping Giessen im Binntal, Wallis
Camping Giessen im Binntal, Wallis

Flora e fauna

La regione è conosciuta per la presenza di fiori rari: accanto alla pulsatilla alpina, spuntano centinaia di gigli martagone, varietà di orchis crescono vicino al fiore cardinale, qui e là si possono scorgere scarpette di Venere. Sassifraghe, veroniche, garofani e campanule sbocciano in ogni forma e colore, i gigli bianchi decorano i campi a inizio estate mentre aquilegie, vitaliane, primule di Haller, genziane di Schleicher, cavolacci, farfaracci e valeriana profumano l’aria di montagna. Particolarmente ricca di specie è la valle laterale in direzione del Passo di Saflisch. Nella seconda metà di maggio, è imperdibile la fioritura del tulipano di Grengiols, che cresce solo qui, mentre nella Gola di Twingi tra Ausserbinn e Binn germoglia la violaciocca alpina (Matthiola valesiaca).

La fauna non è da meno: la regione ospita infatti innumerevoli uccelli, farfalle, cavallette, maggiolini, lucertole e varie specie di serpenti.

A primavera, quando le cime sono ancora ricoperte di neve, e in autunno, quando è il momento di fare le riserve per la stagione invernale, branchi di cervi e caprioli popolano i campi più a valle. Sui pendii, invece, si lasciano spesso avvistare camosci e marmotte. Quest’ultime, in particolare, si trovano in gran numero sull’Alpe di Freichi e non sono per niente timide. Ogni tanto fanno capolino anche le lepri variabili, il cui manto cambia da bruno in estate a bianco in inverno.

Numerose altre specie animali popolano il parco, anche se si sono fatte più rare o sono minacciate. Con un po’ di fortuna, gli appassionati di ornitologia possono osservare il merlo acquaiolo che si è insediato sui bordi del Binna. Di tanto in tanto vengono avvistati anche fagiani di monte, sordoni o aquile, mentre non è raro vedere falchi che volteggiano sulle cime degli alpeggi.

L’oxyloma sarsii, infine, un mollusco d’acqua dolce di pochi millimetri, è una vera rarità: in Svizzera lo si trova solo nella parte orientale dei Grigioni e nella Gola di Twingi. 

Il parco paesaggistico della Valle di Binn si è dato il compito di salvaguardare l’habitat di queste specie vegetali e animali per permettere anche alle generazioni future di goderne.

Desiderate vedere, vivere e imparare di più al riguardo? Vi consigliamo di seguire una delle passeggiate tematiche proposte dall’Ufficio del turismo della Valle di Binn.


Ultimo aggiornamento: 26.07.2015